Chi siamo

L’agriturismo

Il nostro agriturismo “La Sloda” si trova in provincia di Belluno, nella Val di Zoldo,  a quota 1000 m, al centro della piccola frazione di Pralongo, porta d’accesso al Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Immersa nel verde, situata ad appena 1 km dalla strada statale, la struttura presenta le caratteristiche tradizionali del luogo ed offre un comodo alloggio per chi intende trascorrere una piacevole vacanza all’insegna della tranquillità e della natura, in tutte le stagioni. Il riposo e la quiete sono garantiti e l’abbondante colazione con torte fatte in casa e miele di nostra produzione, vi darà un caloroso buongiorno e le energie per affrontare delle belle passeggiate, godendo della bellezza dei nostri boschi e delle nostre Dolomiti, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Vi è inoltre la possibilità di portare i propri amici a quattro zampe.

La valle vi offre molteplici svaghi in tutte le stagioni: escursioni, piste innevate, feste paesane, mercatini e luoghi ricchi di storia e cultura locale.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’apicoltore, Panciera Renato

Ad un certo punto della mia vita (abbastanza presto) mi sono reso conto che non avrei mai potuto fare un lavoro che non fosse a contatto con la natura, credo che ne sarei morto di malinconia ed è per questo che ho deciso di fare l’apicoltore.RENATO_PANCIERA
Nel mio paese negli anni 20 del secolo scorso un vecchio anarchico aveva introdotto l’apicoltura razionale, mio nonno era un suo allievo e cosi, tramite mio padre, mi giunsero sette alveari. L’ occasione per il grande passo fu la nascita del mio primo figlio, Federico, nel 1984. Decisi di dedicarmi a lui e di occuparmi degli alveari che nel frattempo erano diventati 70. Abito nella valle del gelato e presso i miei conterranei riuscivo a vendere tutto il miele prodotto. Il disastro di Chernobyl, mi portò a riflettere e  rafforzò la mia convinzione sulla bontà della scelta del biologico come metodo di produzione. Ho partecipato in quegli anni alla stesura del primo disciplinare in materia. Ad oggi conduco circa 300 alveari e produco 7-8 tipi di miele spostando con il camioncino gli alveari sulle fioriture della Pedemontana veneta e friulana per i fiori di acacia e tarassaco, melo e castagno, in Val Belluna per i fiori di tarassaco e successivamente di tiglio per poi confluire nella Val di Zoldo per i mieli di Erica carnea (sloda), di Millefiori di montagna, Rododendro e per le melate di Abete rosso e di Abete bianco. Alla fine degli anni ‘90, dopo la nascita del mio secondo figlio Matteo, ho ristrutturato parte della casa con i criteri della bioedilizia per ricavarne delle camere con bagno ed insieme alla mia famiglia gestisco l’agriturismo “La Sloda”.

Blog su WordPress.com.

Su ↑